Mese: Aprile 2020

Puntata 98: Impact Mapping e User Story Mapping – Come creare comprensione condivisa

Ogni obiettivo di sprint dovrebbe essere un passo avanti verso un obiettivo di prodotto. Ogni obiettivo di prodotto dovrebbe aiutarci a raggiungere obiettivi di business e obiettivi utente, obiettivi che a loro volta dovrebbero aiutarci a realizzare la nostra visione. I diversi obiettivi sono quindi collegati tra loro e formano una catena che copre tutti gli aspetti della pianificazione del prodotto, da quelli strategici a quelli tattici. Impact Mapping e User Story Mapping sono due strumenti collaborativi che permettono di creare una “comprensione condivisa” tra team di sviluppo, product owner, stakeholder, designer… e questa è la vera chiave di volta per creare prodotti di successo.

Riferimenti

Leading through shared goals – by Roman Pichler
Impact Mapping – by Gojko Adzic
User Story Mapping – by Jeff Patton
Impact Mapping per la pianificazione strategica – by Susanna Ferrario

Puntata 97: Product Ownership dalle trincee

Un’intervista ad un Product Owner, giovane, in un’azienda giovane, Mia Platform.
vedremo il punto di vista di un Product Owner, il ruolo con il cliente e con il team, in una situazione normale di trincea e nella trincea ancora più profonda scavata dalla situazione di lockdown causata dalla pandemia in atto.

Puntata 96: Pillole – Stand-up meeting

Lo Stand-Up meeting è uno strumento essenziale per consentire ai team di avere una visione comune e di dare priorità agli obiettivi di lavoro.
In soli 15 minuti, tutti i membri del team si allineeranno su cosa è stato fatto il giorno prima, su ciò che ci si aspetta da loro per oggi, gli impedimenti incontrati, ma soprattutto su come il loro lavoro influisce sugli obiettivi del team.
Fantastico, vero?
Ogni giorno alla stessa ora nello posto che sia un luogo fisico o una stanza virtuale su Skype, su Zoom o google hangouts ci riuniamo, ci mettiamo molto vicini IN PIEDI (Stand-up meeting perché si fa in piedi.. è un modo per far si che sia breve.. stando in piedi ci stanchiamo).
Facciamo partire il timer… e la prima persona parte rispondendo a 3 semplici domande
– Cosa ho fatto (cosa ho completato) ieri?
– Cosa intendo fare oggi (cosa intendo completare oggi) ?
– Che impedimenti ho incontrato, cosa mi ha bloccato