admin

Puntata 103: Lettera da un fake Product Owner

Immaginiamoci che un Business Analyst sia catapultato da un giorno ad un altro nel ruolo di Product Owner, un ruolo che mal comprende e con un bagaglio di ignoranza nei confronti delle responsabilità del team di sviluppo.

Mettiamoci nei panni di una persona che non crede in SCRUM e che un giorno voglia esprimere tutto il suo rammarico scrivendo una lettera aperta.

Puntata 102: L’approccio Agile nel settore delle costruzioni con Marco Sovera e Laura Di Spes

In questa intervista parliamo dell’approccio Agile in un settore molto diverso rispetto al software, di cui non abbiamo mai parlato nel nostro podcast.
Marco Sovera e Laura di Spes, in altre parole AI Team, ci raccontano attraverso la loro esperienza cosa vuol dire applicare il mindset Agile al settore delle costruzioni, di come si può integrare con il design thinking, quali pratiche agili ci potrebbero essere utili e che obiettivi ci consentono di raggiungere.

Puntata 101 : Agile Venture Milano con Alessandro Giardina

Anche se con un po’ di ritardo, Alessandro Giardina ci da qualche numero sull’ultimo evento organizzato da IAM prima del lockdown, Agile Venture Milano. Parleremo inoltre di come sia cambiato il mondo delle conferenze e quali siano i prossimi appuntamenti dell’Italian Agile Movement

//www.spreaker.com/episode/28274110

Puntata 100 : DevOps con Fabio Mora

Una bella chiaccherata con Fabio Mora, amico e autore di “DevOps – Guida per integrare Development e Operations e produrre software di qualità”. Seppur giovane, Fabio è veramente preparato, brillante e da anni è nel campo dell’agilità.

Libro di Fabio

//www.apogeonline.com/libri/devops-fabio-mora/

Libro suggerito da Fabio

//www.goodreads.com/book/show/6278270-the-principles-of-product-development-flow

Puntata 99 : #MINIPLAY 14 virtuale – Il gioco è una cosa seria

Mercoledì sera ho partecipato ad “Agile Venezia Meetup Online” firmato Interlogica ed era un #Miniplay14 in edizione virtuale.
Abbiamo sperimentato il “Gioco Serio” grazie ai facilitatori Antonio Fazio, Mattia Festa e Francesco Racanati che dopo averci fatto scaldare con qualche icebreaker ci hanno fatto giocare con:

  • Il Filo di Arianna” un gioco che trasmette l’importanza della comunicazione e del lavoro di team;
  • Post-It Game“, un’attività per comprendere come il lavoro a piccole iterazioni renda il flusso più efficace ed efficiente;
  • Draw Toast” Game che esprime il potere del visual thinking per rappresentare idee o informazioni.

    Vi racconto come è andata e cosa ho imparato!

Puntata 98: Impact Mapping e User Story Mapping – Come creare comprensione condivisa

Ogni obiettivo di sprint dovrebbe essere un passo avanti verso un obiettivo di prodotto. Ogni obiettivo di prodotto dovrebbe aiutarci a raggiungere obiettivi di business e obiettivi utente, obiettivi che a loro volta dovrebbero aiutarci a realizzare la nostra visione. I diversi obiettivi sono quindi collegati tra loro e formano una catena che copre tutti gli aspetti della pianificazione del prodotto, da quelli strategici a quelli tattici. Impact Mapping e User Story Mapping sono due strumenti collaborativi che permettono di creare una “comprensione condivisa” tra team di sviluppo, product owner, stakeholder, designer… e questa è la vera chiave di volta per creare prodotti di successo.

Riferimenti

Leading through shared goals – by Roman Pichler
Impact Mapping – by Gojko Adzic
User Story Mapping – by Jeff Patton
Impact Mapping per la pianificazione strategica – by Susanna Ferrario

Puntata 97: Product Ownership dalle trincee

Un’intervista ad un Product Owner, giovane, in un’azienda giovane, Mia Platform.
vedremo il punto di vista di un Product Owner, il ruolo con il cliente e con il team, in una situazione normale di trincea e nella trincea ancora più profonda scavata dalla situazione di lockdown causata dalla pandemia in atto.

Puntata 96: Pillole – Stand-up meeting

Lo Stand-Up meeting è uno strumento essenziale per consentire ai team di avere una visione comune e di dare priorità agli obiettivi di lavoro.
In soli 15 minuti, tutti i membri del team si allineeranno su cosa è stato fatto il giorno prima, su ciò che ci si aspetta da loro per oggi, gli impedimenti incontrati, ma soprattutto su come il loro lavoro influisce sugli obiettivi del team.
Fantastico, vero?
Ogni giorno alla stessa ora nello posto che sia un luogo fisico o una stanza virtuale su Skype, su Zoom o google hangouts ci riuniamo, ci mettiamo molto vicini IN PIEDI (Stand-up meeting perché si fa in piedi.. è un modo per far si che sia breve.. stando in piedi ci stanchiamo).
Facciamo partire il timer… e la prima persona parte rispondendo a 3 semplici domande
– Cosa ho fatto (cosa ho completato) ieri?
– Cosa intendo fare oggi (cosa intendo completare oggi) ?
– Che impedimenti ho incontrato, cosa mi ha bloccato

Puntata 95 – Lavoro Agile secondo stato italiano

Sapete cosa lo stato intende per ‘Lavoro Agile’. In questo periodo tormentato dal COVID-19 mi sono imbattuto in uno strana, ma non raro, caso di inquinamento Agile. Piccolo sfogo su una scoperta al quanto disarmante su cosa è stato legiferato con il nome di ‘Lavoro Agile’

Puntata 94 – Pillole: Lean Coffee

Quanto tempo perdete nelle riunioni?
Quando non c’è nessuno che le facilita o peggio non avete scritto l’ordine del giorno, vi sentite veramente coinvolti nella riunione?
E quando per raggiunti limiti temporali o fisici, e siete costretti a chiudere il meeting quanto vi sentite soddisfatti del tempo investito?
La pillola di oggi potrebbe aiutarvi in questo.. oggi parleremo di Lean coffee.
Il Lean Coffee è un incontro strutturato, ma senza agenda. I partecipanti si riuniscono, si costruiscono un’agenda e iniziano a parlare. Le conversazioni sono dirette e produttive perché l’agenda dell’incontro è stata generata democraticamente.

Riferimenti

//leancoffee.org/