Advanced

# 127 Alex Pagnoni – Prioritisation from the trenches

Alex Pagnoni costruisce e fa evolvere Tech Companies fin dagli anni ’90. Fondatore della community CTO Mastermind (quasi 500 CTO e Leader Tech da tutta Italia), Alex è CEO di Innoteam e Managing Partner di Axelerant, un brand boutique di servizi di consulenza manageriale per Tech Companies e Software House. Si occupa personalmente di mentoring e formazione a CTO e consulenza per CEO e Founder in ambito Tech. È host del The CTO Podcast.

E’ disponibile anche la versione video intervista sul nostro canale Youtube
//youtu.be/gaEMKAu_PNg

# 126 Metodi di prioritizzazione: RICE

Il modello RICE è uno dei più semplici e convenienti per i bisogni del product owner: è un modello progettato per aiutare i PO a determinare quali prodotti, caratteristiche e altre iniziative a cui dare priorità nelle loro roadmap, assegnando un punteggio a questi elementi secondo quattro fattori. Questi fattori, che formano l’acronimo RICE, sono: Reach, Impact, Confidence e Effort… cioé Portata, Impatto, Confidenza e Sforzo.

# 125 Metodi di prioritizzazione: Cost of Delay

Riprendiamo la serie dedicata ai metodi di prioritizzazione, in questo episodio vi parleremo del Cost of Delay.
Il Cost of Delay è una metrica chiave, che rappresenta l’impatto economico di un ritardo nella delivery di un prodotto o di un progetto.
L’assunzione di questa tecnica è che, per prendere decisioni, è necessario capire non solo quanto una cosa vale, ma anche quanto è urgente perché se non ne tenessimo di conto potrebbe essere un errore molto costoso.
Proprio per questo è necessario capire cos’è il Cost of Delay, come calcolarlo e come ottimizzare il proprio processo per ridurlo.

# 124 Zappos Holacracy

Uno use case reale, nato dalla storia di una grande azienda che ha saputo rischiare, adattarsi, sposare un concetto generale e studiarne l’adattamento all’interno delle sue dinamiche.
Come un approccio bottom-up può far leva sulla gestione quotidiana di un reparto nel mezzo di una foresta di team. Vedremo cosa sia Holacracy e come Zappos è riuscita a trarne benefici

↪ SEGUICI SUL NOSTRO SITO : //www.officinaagile.it
↪ SEGUICI SU INSTAGRAM: //www.instagram.com/officina_agile/
↪ SEGUICI SU FACEBOOK: //www.facebook.com/OfficinaAgile
↪ SEGUICI SU TWITTER: //twitter.com/OfficinaAgile
↪ SEGUICI SU LINKEDIN: //www.linkedin.com/company/officinaagile/
↪ SEGUICI SU TELEGRAM: //t.me/officinaagile
↪ SEGUICI SU SLACK: //officinaagile.slack.com

#119 Pianificazione in contesti Agili

Oggi parleremo della mitologica dicotomia fra agile e pianificazione: in molti casi si sente parlare di quanto siano incompatibili l’agilità e la pianificazione… l’agilità e la consegna prevedibile…. beh, non c’è niente di più falso.
Tanti piccoli consigli per far si che i due concetti, si sposino a meraviglia!

↪ SEGUICI SUL NOSTRO SITO : //www.officinaagile.it
↪ SEGUICI SU INSTAGRAM: //www.instagram.com/officina_agile/
↪ SEGUICI SU FACEBOOK: //www.facebook.com/OfficinaAgile
↪ SEGUICI SU TWITTER: //twitter.com/OfficinaAgile
↪ SEGUICI SU LINKEDIN: //www.linkedin.com/company/officinaagile/
↪ SEGUICI SU TELEGRAM: //t.me/officinaagile
↪ SEGUICI SU SLACK: //officinaagile.slack.com

Puntata 109: Metodi di prioritizzazione – Prune The Product Tree

Terza tappa del viaggio nei metodi di prioritizzazione.
Prune The Product Tree“.
Ottenere un feedback sul nostro prodotto e sulla nostra roadmap attraverso metodi tradizionali come sondaggi, focus group e sessioni di Q&A è spesso un esercizio impreciso oltre che di difficile realizzazione.
Per evitare che le conversazioni con i nostri stakeholder o utenti finali diventino poco produttive, con un input limitato da parte di pochi partecipanti potremmo cercare di sfruttare il poco tempo a disposizione per far sì che le persone pensino al futuro, lavorando in modo collaborativo e divertendosi. In poche parole sfruttando l’intelligenza collettiva.
Il “Prune the Product Tree” potrebbe essere un ottimo modo per coinvolgere gli stakeholder a parlare di priorità e costruire comprensione condivisa sulle caratteristiche chiave che dovrebbe avere il prodotto che stiamo sviluppando.

Riferimenti

Productivity: The Product Tree Prioritization Framework
20 Product Prioritization Techniques: A Map and Guided Tour

Puntata 107: Metodi di prioritizzazione – KANO Model

Continua la serie dedicata ai metodi di prioritizzazione, siamo arrivati al secondo appuntamento e parleremo del Modello KANO.
Il modello KANO è uno metodo di prioritizzazione molto orientato al cliente. Aiuta a valutare i requisiti del prodotto dal punto di vista della value proposition e ad adattarli alle esigenze dei nostri utenti.
Utilizzando questo modello per prioritizzare il nostro backlog saremo in grado di avere una visione abbastanza chiara dei punti di forza e di debolezza del nostro futuro prodotto, consentendoci di immaginare il prodotto giusto da costruire.

Riferimenti

[1] 20 Product Prioritization Techniques: A Map and Guided Tour
[2] Prioritization Methods and Techniques – Part 1: Why Prioritize and the Kano Model

Puntata 106: Product Owner vs Product Manager

Che differenza c’è fra un Product Owner e un Product Manager. Sono la stessa persona? possono coesistere? quali i sono i vantaggi e svantaggi di avere due figure così all’interno di un’azienda?
Lo scopriremo insieme!!!!

Puntata 99 : #MINIPLAY 14 virtuale – Il gioco è una cosa seria

Mercoledì sera ho partecipato ad “Agile Venezia Meetup Online” firmato Interlogica ed era un #Miniplay14 in edizione virtuale.
Abbiamo sperimentato il “Gioco Serio” grazie ai facilitatori Antonio Fazio, Mattia Festa e Francesco Racanati che dopo averci fatto scaldare con qualche icebreaker ci hanno fatto giocare con:

  • Il Filo di Arianna” un gioco che trasmette l’importanza della comunicazione e del lavoro di team;
  • Post-It Game“, un’attività per comprendere come il lavoro a piccole iterazioni renda il flusso più efficace ed efficiente;
  • Draw Toast” Game che esprime il potere del visual thinking per rappresentare idee o informazioni.

    Vi racconto come è andata e cosa ho imparato!

Puntata 98: Impact Mapping e User Story Mapping – Come creare comprensione condivisa

Ogni obiettivo di sprint dovrebbe essere un passo avanti verso un obiettivo di prodotto. Ogni obiettivo di prodotto dovrebbe aiutarci a raggiungere obiettivi di business e obiettivi utente, obiettivi che a loro volta dovrebbero aiutarci a realizzare la nostra visione. I diversi obiettivi sono quindi collegati tra loro e formano una catena che copre tutti gli aspetti della pianificazione del prodotto, da quelli strategici a quelli tattici. Impact Mapping e User Story Mapping sono due strumenti collaborativi che permettono di creare una “comprensione condivisa” tra team di sviluppo, product owner, stakeholder, designer… e questa è la vera chiave di volta per creare prodotti di successo.

Riferimenti

Leading through shared goals – by Roman Pichler
Impact Mapping – by Gojko Adzic
User Story Mapping – by Jeff Patton
Impact Mapping per la pianificazione strategica – by Susanna Ferrario