ProductOwner

# 127 Alex Pagnoni – Prioritisation from the trenches

Alex Pagnoni costruisce e fa evolvere Tech Companies fin dagli anni ’90. Fondatore della community CTO Mastermind (quasi 500 CTO e Leader Tech da tutta Italia), Alex è CEO di Innoteam e Managing Partner di Axelerant, un brand boutique di servizi di consulenza manageriale per Tech Companies e Software House. Si occupa personalmente di mentoring e formazione a CTO e consulenza per CEO e Founder in ambito Tech. È host del The CTO Podcast.

E’ disponibile anche la versione video intervista sul nostro canale Youtube
//youtu.be/gaEMKAu_PNg

# 126 Metodi di prioritizzazione: RICE

Il modello RICE è uno dei più semplici e convenienti per i bisogni del product owner: è un modello progettato per aiutare i PO a determinare quali prodotti, caratteristiche e altre iniziative a cui dare priorità nelle loro roadmap, assegnando un punteggio a questi elementi secondo quattro fattori. Questi fattori, che formano l’acronimo RICE, sono: Reach, Impact, Confidence e Effort… cioé Portata, Impatto, Confidenza e Sforzo.

# 125 Metodi di prioritizzazione: Cost of Delay

Riprendiamo la serie dedicata ai metodi di prioritizzazione, in questo episodio vi parleremo del Cost of Delay.
Il Cost of Delay è una metrica chiave, che rappresenta l’impatto economico di un ritardo nella delivery di un prodotto o di un progetto.
L’assunzione di questa tecnica è che, per prendere decisioni, è necessario capire non solo quanto una cosa vale, ma anche quanto è urgente perché se non ne tenessimo di conto potrebbe essere un errore molto costoso.
Proprio per questo è necessario capire cos’è il Cost of Delay, come calcolarlo e come ottimizzare il proprio processo per ridurlo.

# 121 Metodi di Prioritizzazione: Buy-A-Feature

Riprendiamo la serie dedicata ai metodi di prioritizzazione, in questo episodio vi parleremo del metodo Buy-A-Feature.
Buy-A-Feature è un metodo che potrebbe essere particolarmente utile a Product Owner e Product Manager perché li aiuta a identificare le feature che clienti e stakeholders chiave desiderano di più.
Il meccanismo per determinare le feature preferite è quello di dare a ciascun partecipante del workshop Buy-A-Feature una somma fissa in denaro e poi lasciare che la spendano per le feature proposte, ognuna delle quali avrà il suo prezzo in base ai costi di sviluppo stimati.
E’ incredibile come le persone reagiscono quando si gioca con i “soldi”.

Puntata 109: Metodi di prioritizzazione – Prune The Product Tree

Terza tappa del viaggio nei metodi di prioritizzazione.
Prune The Product Tree“.
Ottenere un feedback sul nostro prodotto e sulla nostra roadmap attraverso metodi tradizionali come sondaggi, focus group e sessioni di Q&A è spesso un esercizio impreciso oltre che di difficile realizzazione.
Per evitare che le conversazioni con i nostri stakeholder o utenti finali diventino poco produttive, con un input limitato da parte di pochi partecipanti potremmo cercare di sfruttare il poco tempo a disposizione per far sì che le persone pensino al futuro, lavorando in modo collaborativo e divertendosi. In poche parole sfruttando l’intelligenza collettiva.
Il “Prune the Product Tree” potrebbe essere un ottimo modo per coinvolgere gli stakeholder a parlare di priorità e costruire comprensione condivisa sulle caratteristiche chiave che dovrebbe avere il prodotto che stiamo sviluppando.

Riferimenti

Productivity: The Product Tree Prioritization Framework
20 Product Prioritization Techniques: A Map and Guided Tour

Puntata 107: Metodi di prioritizzazione – KANO Model

Continua la serie dedicata ai metodi di prioritizzazione, siamo arrivati al secondo appuntamento e parleremo del Modello KANO.
Il modello KANO è uno metodo di prioritizzazione molto orientato al cliente. Aiuta a valutare i requisiti del prodotto dal punto di vista della value proposition e ad adattarli alle esigenze dei nostri utenti.
Utilizzando questo modello per prioritizzare il nostro backlog saremo in grado di avere una visione abbastanza chiara dei punti di forza e di debolezza del nostro futuro prodotto, consentendoci di immaginare il prodotto giusto da costruire.

Riferimenti

[1] 20 Product Prioritization Techniques: A Map and Guided Tour
[2] Prioritization Methods and Techniques – Part 1: Why Prioritize and the Kano Model

Puntata 105: Metodi di prioritizzazione – MoSCoW

Perché ci dobbiamo porre il problema di dare una priorità alla nostra to-do list?
Fondamentalmente perché non c’è mai abbastanza tempo per fare tutto quello che vogliamo fare o che crediamo ci sia bisogno di fare. È un problema universale. Tutti noi accettiamo questa condizione e ci conviviamo.
Quando tutti gli elementi nella nostra lista di cose da fare sembrano di cruciale importanza è il momento di usare una o più tecniche di definizione delle priorità, per renderla più gestibile e alla nostra portata.
Il metodo MoSCoW, è una semplice tecnica di definizione delle priorità in cui si assegna ad ogni elemento del nostro backlog una di questa categorie:

Must (Deve)
Should (Dovrebbe)
Could (Potrebbe)
Won’t (Non [avrà])
scopriamo insieme come utilizzarlo.

Riferimenti

Metodo MoSCoW

Puntata 98: Impact Mapping e User Story Mapping – Come creare comprensione condivisa

Ogni obiettivo di sprint dovrebbe essere un passo avanti verso un obiettivo di prodotto. Ogni obiettivo di prodotto dovrebbe aiutarci a raggiungere obiettivi di business e obiettivi utente, obiettivi che a loro volta dovrebbero aiutarci a realizzare la nostra visione. I diversi obiettivi sono quindi collegati tra loro e formano una catena che copre tutti gli aspetti della pianificazione del prodotto, da quelli strategici a quelli tattici. Impact Mapping e User Story Mapping sono due strumenti collaborativi che permettono di creare una “comprensione condivisa” tra team di sviluppo, product owner, stakeholder, designer… e questa è la vera chiave di volta per creare prodotti di successo.

Riferimenti

Leading through shared goals – by Roman Pichler
Impact Mapping – by Gojko Adzic
User Story Mapping – by Jeff Patton
Impact Mapping per la pianificazione strategica – by Susanna Ferrario